Nota alla nuova stagione patafisica 2018/2019

_____________________________________

Care membrane e cari membri patafisici,

siamo qui  presentarvi la stagione numero 9 del nostro poetico, eccentrico, essenziale, isolato, accogliente, magico (parole prese in prestito da voi) piccolo teatro patafisico.

Aggiungiamo noi INUTILE. Anche quest’anno ci scuserete se usiamo questo spazio come momento di auto-aiuto e ancora prendiamo in prestito le parole di altri per raccontarvi di queste cose inutili di cui non riusciamo a fare a meno: parafrasiamo Ben Vautier per dirvi che “il teatro è inutile, tornate alle vostre case”.

Continuiamo a riflettere  sul senso del nostro lavoro, sul senso generale del lavoro culturale e creativo che tante volte appare, e spesso è, inutile ma continua ad essere necessario per le nostre vite individuali e per la dimensione collettiva della nostra società contemporanea. La bilancia costi-benefici fatica a stare in equilibrio e vorresti scegliere lo spettacolo giusto, le storie che valgano la pena di essere raccontate, coinvolgere il pubblico adatto, co-progettare con i partner più d’ispirazione, trovare il motivo e il senso di ogni singola scelta e poi  a volte scopri che le cose più “inutili” erano le più necessarie. Insomma, lasciamo a voi la risposta definitiva… sperando che si trasformi anche quest’anno in un’attiva partecipazione. Noi ce l’abbiamo messa tutta e vi presentiamo con orgoglio a seguiregli 11 spettacoli di quest’anno, tra cui tre produzioni nuove di zecca, riallestimenti di spettacoli amati che mancavano da un po’ dalle scene, progetti teatrali dal continente, i nostri coriacei Festival e Poetry Slam. Il tutto rigorosamente inutile.

E naturalmente la nostra stagione per i piccoli con 12 spettacoli che speriamo vi permettano anche quest’anno di “perdere” del tempo con le vostre famiglie e i vostri amici.

«Tutta l’arte è completamente inutile» Oscar Wilde

«l’arte è una sciocchezza» Jaques Vaché