Festival Conformazioni

Data evento 27/04/2018 alle ore 21:00


Festival Conformazioni

Festival di danza e linguaggi contemporanei

incontri | spettacoli | workshop

26 -27 – 28 – 29 aprile 2018 – Palermo

 

Gli spettacoli al Piccolo Teatro Patafisico:

 

27 aprile ore 21:00

POSTO VUOTO 

di Giorgia Di Giovanni e Pierfrancesco Mucari

Giorgia Di Giovanni – danza | Pierfrancesco Mucari- saxofoni, marranzani, sound processing

 

Tra il corpo e il suono, le direzioni tracciano forme e motivi emozionali indefinibili, in un canovaccio che cambia Essere, in un corpo che muta in un posto vuoto.

“Vi è qualcosa che non è ancora l’Essere, né questo corpo: in mezzo è un posto vuoto” (Aurobindo)

POSTO VUOTO è un progetto basato sull’improvvisazione instantanea, attraverso cui prende forma una canovaccio su cui poter creare costantemente. Il lavoro si basa su un ritrovarsi nella ricerca. Immagini corporee, immagini sonore a riempire un posto vuoto.

 

27 aprile ore 21:30

 REVOLUTION 

 la rivoluzione del corpo

di e con Francesca Lettieri (Italia)

Compagnia ADARTE

 

Il progetto è una nuova tappa di un percorso che la coreografa Francesca Lettieri porta avanti ormai da qualche tempo intorno al tema dell’improvvisazione voce-corpo-musica, un viaggio attraverso la capacità del suono di “sconvolgere” il gesto danzato spingendo il corpo attraverso un territorio sconosciuto e non rassicurante.

In questo spazio di “rischio” il gesto danzato riscopre la profonda ambivalenza del corpo e del suo essere: peso e leggerezza, desiderio e bellezza assoluta, fragilità e potenza, impulso primitivo e delicato stato dell’essere secondo una scrittura che si nutre di una spontanea danza incontrollata alla ricerca di un’essenza carnale dell’umanità.

“ Il corpo è il mio costante legame con la realtà, la mia certezza, il corpo ha il potere di scavare in un mondo sotterraneo e invisibile denso di emozioni e percezioni difficili da esprimere con le parole ma che tutti noi viviamo quotidianamente. Mi piace cha la mia danza si muova in questo spazio dell’animo rischioso, sensibile ed estremo, mi piace dare al corpo la missione di rendere quell’universo visibile”

 

27 aprile ore 22:00

 LA DONNA PUMA 

di e con Silvia Giuffrè (Italia)

Compagnia Omonia

Musiche originali e sonorizzazioni Gabriele Giambertone e Giuseppe Rizzo

Una donna. Il suo conoscersi a fondo. Un percorso di svelamento alla ricerca di sé, passando attraverso diversi stadi emotivi. Lo spazio dilatato e pastoso è abitato dal corpo e da oggetti simbolici. Il tempo è fatto di sensazione e movimento ed è percepito dall’anima come durata.

Conversare con i propri “mostri” interni, mettere a nudo le fragilità, tornare ad un’intima natura alla ricerca di una leggerezza. Ogni stato di coscienza è concepito come necessariamente conseguente a quello successivo, in un continuo “rigenerarsi e crescere” dell’identità. Nell’estrema semplicità delle azioni del quotidiano, la donna-puma si apre al mondo con consapevolezza nuova. La donna puma è un viaggio introspettivo liberamente ispirato al concetto di durata, il tempo dell’anima, spiegato dal filosofo Henri Bergson.

 

 

29 aprile ore 19:00

 HAERESIS 

di e con Fernando Roldán Ferrer (Spagna)

 

Giudizio e pregiudizio. Siamo tutti un po’ preda dell’ambiguità, preda della scelta di accettare, di essere accettati o di rifiutare di farlo. Non c’è spazio per confessare idee o emozioni, per mostrare la nostra faccia nascosta, per paura del giudizio ovvero della scelta dell’altro. Con questa performance si vuole dare spazio al lato eretico di ognuno scegliendo di fare vedere al pubblico, e chiamarlo a pronunciarsi, una faccia diversa dal solito.

“L’abito non fa il monaco, né croce il cavalier; barba non fa il

filosofo, né quel che pare è ver.”

 

29 aprile ore 19:30

DEUX RIEN 

di e con Clément Belhache, Caroline Maydat

Compagnia Comme Si (Francia)

 

Nel momento in cui osserviamo questo strano binomio, niente ci rivela la storia. Nessun passato, nessun futuro, soltanto l’istante presente. Cosa fanno lì? Niente, due volte niente, sono seduti, si spartiscono una panca grande appena per contenere i loro deretani. La società, la vita, la folla, la terra che gira, hanno lasciato tutto su questa panca, questi due personaggi. Questi due “guinzagli”. Punto fermo di un movimento perpetuo. I minuti, le ore e i giorni si dilatano e si contraggono secondo la volontà dei loro giochi., dei loro umori, delle loro angosce, dei loro desideri. Appesi l’uno all’altro, spinto o trascinati, si mantengono sul bordo dell’abisso per il meglio o per il peggio. Questi “due nullità” sono esseri feriti dalle leggi del reale alle quali non possono sottomettersi. Si rifugiano nelle fantasie del proprio spirito per poter sopravvivere, in un universo al margine che li rifiuta come naufraghi. Non combattono per il tragico, come eroi, ma l’accettano e aprono dei cammini oscuri. Clandestini del reale, si tengono occupati, si scrivono, si inventano un altrove, scegliendo di passare all’abbordaggio del mondo reale attraverso il gioco. La vita e la finzione si corrispondono senza soluzione di continuità. Un elemento, come un’etichetta, ultimo ancoraggio col reale: una panca. Teatro delle emozioni… L’immaginazione come simbolo di libertà. Fuggire dalla realtà verso altro, alfine di compensare le insoddisfazioni della vita reale. Sono due o l’uno è l’invenzione dell’altro? Una risposta alla solitudine? Compagno o sogno, a due o da solo, immaginazione o follia… Ciò che risulta vero a essi forse non lo è per lo spettatore, e viceversa.

 

Il biglietto per gli spettacoli ha un costo di 6 euro e comprende tutti gli spettacoli della singola serata

 

Per dettagli sul programma di Festival ConFormazioni 2018 https://www.muxarte.com/copia-di-festival-conformazioni-201
#conformazioni2018 #muxarte #palermo #palermocapitaleitalianadellacultura2018

 

Tutti i workshop avranno luogo presso l’ex Noviziato dei Crociferi /Via Torremuzza, 21, 90133 Palermo PA

 

per info: festivalconformazioni@gmail.com
+393280504427 Federica Aloisio

 

Il Festival ConFormazioni è un Progetto di Muxarte

Direttore artistico Giuseppe Muscarello

Direttore organizzativo – Danila Blasi

Logistica – Federica Aloisio

Amministrazione – Letizia Coppotelli, Massimo Sozzi

Ufficio stampa – Sofia Li Pira

Modulo Prenotazione Evento

In data  27/04/18 alle ore 21.00

Le prenotazioni sono chiuse per questo evento.

Share